Stampa

"Mi manchi come un concerto" è ormai virale in rete... noi potremmo dire. "Mi manchi come stare assieme, provare e prepararci e poi cantare in un Concerto"...

Questo stop forzato alle normali attività di una Associazione Corale che fa Musica da tanto tempo è un grande sacrificio che noi tutti sopportiamo: non possiamo arricchirci della Musica che prepariamo, non possiamo tenere più di tanto in buona forma le nostre capacità vocali e il nostro "orecchio d'assieme". Ci manca la gioia di unire le voci nella polifonia che esprime l'ingegno umano, la forza delle idee dell'Autore, il gusto e l'amore per il Bello di chi prepara e dirige il Coro.

E' un grande sacrificio, molto più pesante e profondo di quello che dall'esterno si potrebbe giudicare: ci manca infine il piacere e la felicità di stare assieme e quelle piccole cose banali che formano lo spirito che ci lega per poi tendere tutti assieme a far Musica....

Dobbiamo rimanere legati tra noi, uniti, anche se distanti, e con tenacia curare e vegliare nelle braci che covano nel camino di casa quell'energia che un bel giorno riverseremo tutti assieme e che di nuovo brillerà nella passione di Cantare Assieme!